2 Responses

  1. Antonio
    Antonio
    31 ottobre 2012 at 11:20 | Reply

    Scopro ora che, calendario in mano, é una storiella molto appropriata al mesto periodo dei Morti che noi Magnogreci sappiamo vivere con sana esorcistica ironia, e mangiandoci su.

  2. Jiang Qing
    Jiang Qing
    2 novembre 2012 at 16:33 | Reply

    Un racconto pirandelliano……molto più che una ricetta.
    Grazie Antonio
    J.Q.

Leave a Reply